Un evergreen : IL TIRAMISU

Ognuno di noi ha il suo dolce del cuore, quello che riuscirebbe
a mangiare senza mai fermarsi solo per il gusto di affogare nei ricordi della
propria infanzia.
Il nostro dolce della felicità è il TIRAMISU: niente di più
semplice, poco di più calorico e con una storia alle spalle che ne colloca i
natali nel XVII secolo in Toscana. Come ogni pluricentenaria ricetta che si
rispetti anche in questo caso le varianti sono davvero numerose ed ognuna ha il
suo inconfessabile segreto di bontà.
Quella di Pietro? Ricetta riformulata attraverso i suggerimenti
criptici colti qua e la: crema morbida volutamente con poche uova che contrasta
con i pavesini lasciati più croccanti, il tutto al personalissimo profumo di
San Marzano, senza dimenticare di abbattere le calorie in vista delle “vita da
spiaggia”.
Ingredienti per 8 persone:
2 uova
4 cucchiai di zucchero
250g di mascarpone
200ml di panna a base vegetale
Sale, un pizzico
Pavesini ( la quantità dipende da come volete servirlo )
Caffè non zuccherato ( il nostro era “lungo” )
San Marzano Borsci
Cacao amaro in
polvere
Con un
frustino amalgamate zucchero e tuorli in una coppa dai bordi alti; aggiungete
il mascarpone e sbattete fino a creare una crema densa.
In
un’altra coppa, di vetro o acciaio, montate gli albumi a neve con uno
sbattitore aggiungendo prima un
pizzico di sale.
Incorporate alla crema precedentemente preparata gli albumi
montati a neve con movimenti dal basso verso l’alto.
Infine
montate la panna ( accertandovi
sia fredda ) e aggiungetela delicatamente alla crema.
A
questo punto è necessario riporre
la coppa in frigorifero per almeno 5 ore perché si rassodi.
Quando
arriverà il momento di “comporre” il Tiramisu, preparate un caffè lungo ed aggiungeteci il San Marzano. Lasciatelo intiepidire prima di iniziare a bagnare
i pavesini, rigorosamente, dal dorso (il lato zuccherato che assorbirà meno).
Noi
abbiamo scelto una composizione ipocalorica ( nei limiti del possibile…)
utilizzando la sac a poche per dosare la crema e il risultato è stato
apprezzato non solo nel gusto, ma anche per la vista: abbiamo gustato uno dei
maggiori dolci “ammazzalinea” senza avere effetti collaterali, la quantità di
crema per porzione è davvero minima.
Per sentirci un po' in vacanza, ancora qualche settimana di pazienza: Hole – Malibu 
(Visited 1 times, 1 visits today)

27 Comments

  1. pirlona 5 luglio 2011 at 20:02

    Ottimo!!! Acquolina a livelli inimmaginabili…

    Reply
  2. eve 5 luglio 2011 at 20:28

    bellissima ricetta! devo dire che il tiramisù è il mio dolce preferito (anche se io lo faccio coi savoirdi, il che lo rende ancora più calorico!devo proprio provarlo anche coi pavesini!)e mi ero meravigliata che nessuno ancora ne avesse postato uno!sono proprio contenta e grazie della gradita partecipazione: il vostro blog mi è piaciuto molto e tornerò spesso!

    Reply
  3. Deborah 5 luglio 2011 at 20:44

    Meravigliosa ricetta! Mi piace davvero molto!

    Reply
  4. Tery 5 luglio 2011 at 21:02

    Ciao Pietro, ciao Francesca,
    eccomi qui anche io!
    Pietro, sono contenta di averti conosciuto, spero la prossima volta di poter incontrare di persona anche Francesca!
    Alla prossima!

    Reply
  5. Laura 5 luglio 2011 at 21:11

    ok… ora sto sbavando sul monitor… che bontà!! E' originalissima anche la presentazione!! bravissimi ragazzi! 🙂

    Reply
  6. raffy 5 luglio 2011 at 23:06

    meraviglioso… lo adoro, uno dei miei dolci preferiti…

    Reply
  7. giovanna burroealici 5 luglio 2011 at 23:20

    ognuno ha la sua ricetta e sono tutte buonissime! mi piace la torretta creata dai pavesini!

    Reply
  8. Titti@CuisineOblige 6 luglio 2011 at 3:12

    Uhm!! IL tiramisù: lo amo!!!! Questa torretta è deliziosa! DA provare! Bacioni, Titti

    Reply
  9. °Glo83° 6 luglio 2011 at 6:18

    ciao!che meraviglia!!! già il tramisù di per sè è delizioso ma con la vostra presentazione è s t u p e f a c e n t e!!!! complimentissimi! 😉

    Reply
  10. Chiaretta 6 luglio 2011 at 9:49

    Che bontà!!! Anche a me piace da morire il tiramisù della mia mamma, ne mangerei a quintali! Ma questo qui è da provare, se ipocalorico poi… è perfetto!

    Reply
  11. filomenamaggi 6 luglio 2011 at 13:52

    fra' sei cresciuta con il mio
    tiramisù domenicale ed ora tu e Pietro siete riusciti a farmi ricredere: la vs ricetta è, di gran lunga migliore della mia. B R A V I S S I M I

    Reply
  12. Al Cuoco! 6 luglio 2011 at 18:10

    eeeh.purtroppo sono molti i dolci a cui non so resistere e dire BASTA! Ecco, esatto il tiramisù è uno di quelli hehehehe
    Bellissimo come lo avete presentato!E' ancora più buono!
    Grazie anche per avermi aggiunto alla vs blogroll!!
    :))

    Reply
  13. Federica 7 luglio 2011 at 7:45

    Questa presentazione è davvero bellissima. Se già il tiramisù è goloso in questo modo diventa proprio irresistibile. Mi piace con quell'aroma di Borsci, non viene usato spesso come liquore ma io l'adoro. Un bacione, buona giornata

    Reply
  14. ale 7 luglio 2011 at 8:36

    un'ottima variante!non ci resta che provare!

    Reply
  15. Marta 7 luglio 2011 at 8:59

    che bello in versione monoporzione!

    Reply
  16. Francesca 10 luglio 2011 at 12:57

    ..siamo felicissimi che la personalissima presentazione del Tiramisu sia piaciuta a tutti, è sempre di grande stimolo per noi ricevere tanti consensi ( mamma Filomena a parte!! Si sa..le mamme sono mamme, per niente obiettive!! Ahahah! )
    Buona Domenica a tutti/e!

    Reply
  17. Housewives 12 luglio 2011 at 5:21

    che buono ! è proprio un sempreverde , sempre buono ,in ogni staghione ed in ogni forma . Giusto ieri sera ho preparato il savoiardo , oggi compongo il mio bel tiramisù da consumare dopo pranzo ,. sarà almeno un anno che non lo faccio …

    Reply
  18. Caroline B. 18 luglio 2011 at 0:04

    Mi si scioglie letteralmente davanti al dolce, mi piace il tiramisù! il tuo blog è sensazionale e ben progettato. Ci vediamo, Caro

    Reply
  19. Nita 28 luglio 2011 at 13:29

    Ciao!

    Questa ricetta è bellissima!

    bacio, hanno una bella giornata e una buona settimana

    Reply
  20. Antonella 3 agosto 2011 at 15:01

    In effetti, oltre buonissimo e davvero bellissimo ed la prima volta che dico una cosa del genere ad un tiramisù fatto con i pavesini! Bravi ragazzi!

    Reply
  21. Francesca 3 agosto 2011 at 20:38

    Grazie Antonella, grazie di cuore a tutti! =)

    Reply
  22. rattoluna 27 ottobre 2011 at 16:09

    Finalmente ecco qualcuno che nella crema mette anche la panna 🙂 OTTIMO!!! E la presentazione fantastica 😉

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *