Idee in movimento su treni ad Alta Capacità

C’è chi il treno lo ama e chi lo odia, chi sceglie di utilizzarlo per gli spostamenti di lavoro e chi di piacere, c’è chi su un treno ha scritto interi libri, chi ne ha ambientati altri e chi invece ne ha letti innumerevoli. Il treno è molto più di un mezzo di locomozione, è un vero e proprio luogo dove viaggiano le idee, in costante movimento. Ed è proprio da qui che voglio iniziare a parlarvi di come per me il treno sia stato il magico mezzo che per tanti anni mi ha permesso di spostarmi alla ricerca di sapori, alla scoperta di nuove cucine.

Trasferitami a Milano non avevo l’auto e ho iniziato a capire che avrei potuto sfruttare i percorsi della rete ferroviaria regionale per assecondare la mia curiosità e la voglia di esplorazione, eventualità che mai avrei potuto valutare nella regione da cui arrivavo. Sono iniziati così i miei brevi viaggi, le “scampagnate” di un giorno organizzate per andare a provare la cucina di un ristorante sul lago o ad acquistare un famoso formaggio di una azienda sulla collina. Ancora oggi non perdo occasione di apprezzare le potenzialità del treno, la comodità di sedermi e godere del paesaggio che scorre fuori dal finestrino, ascoltando la musica in cuffia. I treni, però, non sono quelli di quindici anni fa e non lo saranno ancora di più da Maggio 2020, quando verranno immessi in circolazione i nuovi convogli ad Alta Capacità, destinati alla linee ad alta frequentazione in Lombardia.

Mock up del nuovo treno FNM in Piazzale Cadorna a Milano

Questi convogli, che possono vantare le più moderne tecnologie con un’attenzione particolare all’accessibilità e alla sostenibilità ambientale, fanno parte di un programma di rinnovamento della flotta, che la Regione Lombardia ha finanziato con 1,6 miliardi, investiti per 161 treni.

Se siete curiosi di scoprire come saranno i vagoni su cui potrete viaggiare a partire dal prossimo anno, avete tempo fino al 3 Maggio per visitare il mock up in Piazzale Cadorna, di fronte alla stazione e alla sede del Gruppo FNM (che insieme a FERROVIENORD ha firmato con Hitachi Rail l’Accordo Quadro e il contratto per la fornitura). I nuovi treni hanno due piani e saranno in grado di trasportare fino a 1000 persone alla volta, tra posti seduti e in piedi; i colori scelti sono il verde e il blu, quelli che identificano il servizio del trasporto pubblico in Lombardia, ma non solo: sono legati al tema dell’ambiente, della sostenibilità e dell’utilizzo del mezzo di trasporto come comportamento lodevole e virtuoso.

Il mock up, che riproduce in scala 1:1 la cabina e la testata anteriore, è visitabile fino al 3 Maggio, tutti i giorni, dalle 8:30 alle 18:30 (e domani 1 Maggio fino alle 18).

Selfie all'interno del mock up del nuovo treno FNM

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *