Food Art 2011 ed una CheeseCake

Invertiamo
l’ordine del titolo.
Portano
dei profumatissimi limoni a casa dei miei (siamo in Puglia per le vacanze), ci
sono dei biscotti secchi, della Philadelphia e del burro in frigo … l’idea di
cosa realizzare non ha bisogno di troppe spiegazioni e una formina per biscotti
a forma di cuore ha fatto il resto: CheeseCake al limone!
Ingredienti
150gr
di biscotti secchi
Una
manciata di mandorle e noci sgusciate
100gr
di burro
500gr
di Philadelphia (prediligiamo la varietà classica, è più cremosa)
150gr
di zucchero a velo
2
uova
1
limone non trattato
Iniziamo
preparando la base.
Riducete
in polvere i biscotti con le mandorle e le noci aiutandovi con un mixer.
Mettete
il tutto in una ciotola e mescolate con il burro fatto precedentemente
sciogliere in un pentolino a fuoco basso; amalgamate fino ad ottenere un
composto omogeneo e ponetelo in frigo per 30/40 min.
Realizzate
nel frattempo la crema frullando il Philadelphia con uno sbattitore fino a
renderlo “liscio”, aggiungete gradualmente lo zucchero a velo e successivamente
le uova fino ad ottenere un composto uniforme, continuate a mescolare con la
scorza del limone grattugiata e qualche goccia del succo.
Imburrate
ed infarinate una teglia a cerniera o una in alluminio usa e getta (per
facilitare l’estrazione della torta se la si vuole servire direttamente),
stendete sul fondo la base fatta raffreddare in frigo premendo con il dorso di
un cucchiaio per creare uno strato uniforme. Versate il composto della crema
livellando bene e infornate a 170°forno preriscaldato ventilato per 50-60
minuti.
Una
volta pronto lasciatelo raffreddare e mettetelo in frigo per almeno 5/6 ore, a
questo punto noi abbiamo optato per il “mono porzione” definendo le forme con
uno stampo per biscotti e aggiungendo altra scorza di limone; per velocizzare potete
servire direttamente estraendolo dalla teglia e guarnendolo con una delicata
crema al limone.
Ritorniamo
al titolo … Food Art 2011.
Quasi
per caso, con grande piacere e con altrettanto entusiasmo mi sono imbattuta in
questo “Premio Arte elevata al comune” , recita così l’invito:
 “ L’Uomo è
ciò che mangia ” sosteneva Ippocrate, il cibo è alimentazione e fonte
energetica per l’uomo, oltre ad avere un valore nutritivo ha anche un valore
psicologico e sociale, il cibo è cultura e tradizione, ogni popolazione gli
attribuisce propri significati, il cibo è gioia e paura, il cibo è
condivisione, il cibo è un lusso per molti . . .  il cibo è arte!

Le opere selezionate sono di 52 artisti (QUI l’elenco completo); nel caso foste nell’Alto Salento avete la possibilità di
ammirarle fino al 18 Agosto presso il Castello Ducale di CEGLIE MESSAPICA
(Brindisi).
Ve ne propongo tre che ho personalmente molto
apprezzato (bassissima la qualità delle mie foto..motivo in più per vederle dal
vivo!)
1) 1) LO SPECCHIO DI
FEUERBACH (2011)-tecnica mista: plastica, ceramica, vetro e stoffa- ANTONIO DE SUMMA, San Vito dei Normanni (Br)
2)    2) DELUSIONI GUSTO
PANNA (2011)-stampa fotografica-ADA GIANFREDA, Ceglie Messapica (Br)
3)  3) APOLLO &
DIONISIO (2011)-stampa digitale su tela-STRANGYPIX LADIPARD (ISA URSO), Ceglie
Messapica (Br)
(Visited 1 times, 1 visits today)

25 Comments

  1. dolci a ...gogo!!! 12 agosto 2011 at 6:54

    I cheesecake sono una mia grandissima passione li adoro se potessi un giorno realizzerei un libro solo con questo dolce e questi piccoli e monoporzione sono un incanto di bellezza e golosità!!!bacioni,imma

    Reply
  2. Mascia 12 agosto 2011 at 7:05

    Bellissimi e golosissimi, adoro i dolci al limone !1
    Godetevi l'adorata Puglia, ci sono stata a giugno e mi manca già !!
    Bacioni Mascia

    Reply
  3. Francesca 12 agosto 2011 at 7:22

    @Imma: hai già due acquirenti per il libro!!! =)
    @Mascia: la Puglia incanta e se quando in questa terra ci nasci non puoi che tornarci SEMPRE!! 😉

    Reply
  4. monica 12 agosto 2011 at 8:10

    con il limone deve essere una goduria freschissima!

    Reply
  5. nerodiseppiablog 12 agosto 2011 at 8:56

    Bellissimi questi cuori di cheesecake al limone. Io seguo un procedimento molto, molto simile 🙂 Certo che con quei limoni devono essere venuti uno spettacolo!

    Reply
  6. giulia 12 agosto 2011 at 10:06

    Intanto beati voi che siete in Puglia..io ci vado solo una settimana all'anno ma non so che darei per viverci e se potessi mi catapulterei subito la' con voi in vacanza!!!
    E poi, questi cheesecake sono stupendi, con quell'aroma di limone che fa tanto mediterraneo. Ciao:))

    Reply
  7. Cristiano 12 agosto 2011 at 11:40

    complimenti come sempre. Anche questa mini cheescake e' una favola

    cioa cris

    Reply
  8. °Glo83° 12 agosto 2011 at 11:45

    che bel cheesecake: invitante la forma, ma soprattutto il gusto!!!

    p.s. belle le foto, in particolare mi piacciono la prima e la seconda!

    Reply
  9. Donatella 12 agosto 2011 at 12:16

    Buonissimi i mini cheesecake, freschissimi con i limoni e splendida la presentazione

    Reply
  10. Luca and Sabrina 12 agosto 2011 at 21:31

    Abbiamo un debole per i cheesecake e questo vostro è davvero notevole, non solo un belvedere, ma anche una squisitezza, poi abbiamo apprezzato la spiegazione del procedimento con il passo passo fotografico!
    Bacioni e buon fine settimana
    Sabrina&Luca

    Reply
  11. Nani e Lolly 13 agosto 2011 at 13:04

    Freschissimo è delizioso!
    La Puglia per quest'anno mi è sfuggita, ma l'anno prossimo…

    Reply
  12. Cinzia 13 agosto 2011 at 22:30

    una presentazione molto elegante, per un dolce fantastico, poi con i limoni (quelli di casa, eh) ancora di più!

    Reply
  13. Anonimo 16 agosto 2011 at 7:40

    Ciao!

    Mi fa piacere che la mia foto ti sia piaciuta.
    E gli altri due lavori sono tra i miei preferiti.

    Ada

    Reply
  14. Al Cuoco! 16 agosto 2011 at 14:49

    E' veramente molto interessante questa esposizione, peccato non poter venire a vederla!!
    ciao :)))

    Reply
  15. Loredana 17 agosto 2011 at 12:17

    Il limone non trattato fa la differenza, peccato non essere nei paraggi per la mostra, belle le foto, la seconda mi piace molto, la terza moltissimo!!
    ciao loredana

    Reply
  16. la creatività e i suoi colori 17 agosto 2011 at 12:55

    Deliziosa la ricetta, dettagliato il procedimento e belle le foto della mostra! Cosa voglio di più da un … post! Fantastico.

    Reply
  17. Fullina 17 agosto 2011 at 13:35

    Che bel blog… complimenti!!! Ricco di ricette originali e chi si stacca più!!!
    p.s. ma dove sono i lettori fissi??? come posso seguirvi?!? Ciao

    Reply
  18. Kitchen Belleicious 17 agosto 2011 at 13:57

    Beautiful and simply stunning. I love cheesecake and this is a must do on my list!

    Reply
  19. lucy 18 agosto 2011 at 11:09

    le cheese cake le adoro in estate sono di sicuro il dolce ideale in questo periodo, fresco e che valorizza la frutta.ottimo e ben presentato

    Reply
  20. vincent 21 agosto 2011 at 9:33

    Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog – sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    Reply
  21. laura 23 agosto 2011 at 14:27

    Che buona, i limoni pugliesi devono fare la differenza! Che bella la Puglia…

    Reply
  22. fiOrdivanilla 27 agosto 2011 at 15:33

    Però il monoporzione è più bello della torta grande! Voglio il cuoreeeeeeeeeeeeeeee (dammi tre parooole..) ! 🙂
    Bella bella e il gusto limone è molto fresco. Pensa che mi era sembrato caramello morbido quella crema in superficie! Lapsus? 😀 ci starebbe bene, che dite?

    Peccato non aver potuto godere di quella mostra, dev'essere stata molto molto interessante.

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *