Aperitivo con gli Scones

Post in collaborazione con Arborea

Un tempo gli aperitivi con gli amici si programmavano senza troppe esigenze organizzative: una telefonata o un sms e sapevamo già quando e dove vederci per sorseggiare un calice di vino e mangiare qualche sfizioso finger food. Oggi, invece, siamo tutti vittime delle nostre vite complesse, incastrare le esigenze famigliari e lavorative alimenta la partecipazione a gruppi whatsapp di cui si perde il conto delle notifiche.  Ciò che è rimasto invariato negli anni è il forte desiderio di vedersi per scambiare quattro chiacchiere e rilassarsi con le persone che abbiamo deciso di avere accanto nella nostra vita.

Per ovviare a ogni tipo di problema e rendere l’organizzazione più snella proponiamo spesso di ritrovarci a casa di qualcuno, preparando qualcosa di semplice da poter mangiare in piedi o seduti sul divano. È nata così l’idea di servire gli scones per l’aperitivo. Quei gustosi “paninetti” al burro che arrivano dalla tradizione inglese e che nella nostra non potranno mai collocarsi all’ora del thè, come si dovrebbe. Se così fosse l’unico luogo in cui ci si ritroverebbe a mangiarli sarebbe una scrivania alla luce dello schermo del pc.

Dopo avervi proposto una ricetta perfetta per il pranzo di Natale, le “Crespelle in cocotte con mascarpone, zucca, mostarda di mele e semi di zucca tostati”, e una serie di idee per preparare “Una ricca e sana colazione“. abbiamo deciso di utilizzare alcuni prodotti Arborea per un aperitivo informale. Sarebbe perfetto se si riuscissero a servire ancora tiepidi, ma sappiamo bene quanto ciò potrebbe risultare difficile. Vi consigliamo di ovviare riscaldandoli un po’ se, come noi, li avete preparati il giorno prima per non incorrere in ritardi e contrattempi.

Come ho avuto modo di raccontarvi nei precedenti post i prodotti Arborea sono il frutto di una filiera produttiva controllata e certificata con rigore. La CooperativaArborea, che ogni giorno raccoglie e valorizza 530 mila litri di latte 100% sardo, presidia ogni singolo processo. L’attenzione è posta sulla coltivazione dei foraggi, sull’allevamento delle mucche in un territorio salubre, sulla loro mungitura, sulla raccolta del latte e sulla sua produzione e distribuzione. La gamma dei prodotti è vastissima e abbiamo scelto di utilizzare per preparare e farcire gli scones il latte, il burro, la crema al Dolcesardo spalmabile e la Panedda.

Il Dolcesardo è prodotto con latte vaccino pastorizzato, è utilizzato in tantissime preparazioni per la sua versatilità negli abbinamenti e il gusto dolce e delicato . È possibile trovarlo in diversi formati: fette, forma intera o crema spalmabile, come nel nostro caso.  Siamo felici che abbia reso gli scones con le verdure dei piccoli bocconcini golosi.

La Panedda, invece, è un formaggio a pasta filata con una consistenza tenera e un sapore leggermente dolce. Abbiamo scoperto essere uno degli ingredienti protagonisti della zuppa gallurese, piatto tipico della zona da cui prende il nome. Lo abbiamo tagliato in fette sottili e abbinato alle cime di rapa e al tacchino. È stato un successo.

Ingredienti per 3/4 persone:

220g di Farina 00

50g di Burro Arborea

220g di Farina 00

10g di Lievito per Dolci

150ml di Latte intero Arborea

2g di Sale fino iodato

1 uovo

Cime di rapa

Spinaci

Pomodorini

Fette di Tacchino

Olio extravergine d’oliva

Sale

Panedda Arborea

Crema al Dolcesardo spalmabile Arborea

Disponete la farina su una spianatoia con il sale e il lievito.

Aggiungete il burro a temperatura ambiente tagliato a cubetti e inglobatelo delicatamente all’interno della farina, versate il latte al centro e impastate con cura fino a ottenere un unico composto.

Avvolgete il panetto nella pellicola e fatelo riposare in frigo per 20 minuti.

Stendete l’impasto sulla carta da forno con un mattarello e utilizzando un coppapasta , o un bicchiere, tagliate dei dischi del diametro di 6 centimetri.

Trasferite i dischi sulla leccarda del forno coperta di carta forno e spennellateli con l’uovo sbattuto e un po’ di latte.

Infornate in forno statico preriscaldato a 200° per 15 minuti e quando saranno pronti lasciateli raffreddare prima di farcirli.

Tagliateli a metà usando le mani e riempiteli come preferite, saranno perfetti per accompagnare il vostro aperitivo alcolico o analcolico.

Noi abbiamo lessato separatamente le cime di rapa e gli spinaci, poi li abbiamo saltati in padella entrambi con uno spicchio d’aglio in olio extravergine d’oliva e abbiamo completato con il sale. Gli abbinamenti scelti sono le cime di rapa con alcune fette sottili di Panedda, gli spinaci con la crema di Dolcesardo, così come abbiamo fatto con i pomodori tagliati a fette e con le fette di tacchino.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *